Mansioneria e Parrocchia

Condividi su:   Facebook Twitter Google

   Quella di Campolongo è stata l’ultima Parrocchia indipendente nata in Comelico dalla antica Matrice di S. Stefano. Fu fondata nel 1955. Fino a quell’anno, esisteva in paese una Mansioneria, eretta sin dal 1749 dietro concessione del Patriarca di Aquileia Daniele Delfino su istanza dei Capifamiglia del paese. Il sacerdote Mansionario, che dipendeva in ogni caso dal Pievano di S. Stefano, oltre alla celebrazione di cinque messe alla settimana (3 all’Altar maggiore, quella del mercoledì all’Altare di Santa Caterina e quella del sabato all’Altare della B. V. della Salute), oltre alla recita quotidiana del Rosario e all’assistenza spirituale, avrebbe dovuto occuparsi anche dell’istruzione “insegnando leggere, scrivere e conti, e la Dottrina Cristiana per mezz’ora in scuola”.   I capofamiglia si riservavano di eleggere di triennio in triennio un religioso, rendendo nota la scelta al Pievano di S. Stefano, il quale, se non avesse ritenuto idonea la persona scelta, avrebbe potuto rimuoverlo. Naturalmente la persona scelta doveva essere “d’ottimi costumi, morigerato e capace…non dovendo lo stesso Mansionario frammischiarsi nelli negocii secolari, ma tender al proprio officio”.   La deliberazione dell’Assemblea prevedeva poi che se il Mansionario si fosse ammalato, era assolto per 20 giorni dai suoi compiti, ma, durando la malattia più a lungo, sarebbe stato obbligo dello stesso trovare un altro Sacerdote che attendesse alle funzioni. Lo stesso Sacerdote, trovandosi nella necessità di allontanarsi dal paese, avrebbe dovuto prima chiedere il permesso ai rappresentanti della Regola, e in ogni caso prima di andar via, suo il compito di trovarsi un “supplente”.   “E perché omnis labor optat premium, all’incontro medesima Magnifica Regola il dì 12 ottobre, parimente deliberò di fondare l’annuo stipendio in ricompensa non solo delli 5 sacrifici per settimana, ma anco a tutte l’altre ingiunte obbligazioni, di annui ducati 100 dalle decime di Rio Alto, oltre l’alloggio et orto, incaricando tutti li scolari, per cadaun a contribuire allo stesso Religioso ogn’invernata una carica di legna di fagaio, condota alla canonicheta…”.   La Mansioneria, secondo la richiesta, avrebbe dovuto “principiarsi” il giorno 11 novembre 1749. Chissà se per fatalità o per scelta oculata, nel 1955, proprio l’11 novembre, fu eretta la Parrocchia di Campolongo.

EPSON Perfection 4990-17 2

13 novembre 1955 – Don Emilio Del Din è insediato quale primo Parroco di Campolongo dal Pievano di S. Stefano don Nicolò Bortolt. Assiste il Vescovo di Belluno e di Feltre S. E. Mons. Gioacchino Muccin.

Condividi su:   Facebook Twitter Google